Valtournenche

Valtournenche

È il Capoluogo storico che sorge in cima alla valle che porta lo stesso nome, solcata dal torrente Marmore e che comprende anche quello che un tempo era l’alpeggio del Breuil, ma che dagli inizi del ‘900 è diventato la grandiosa zona turistica di Cervinia.

I vacanzieri ne apprezzano il soggiorno tranquillo e gradevole in un ambiente che ha mantenuti i pregi della vita tradizionale dei borghi di montagna. Merita senz’altro soffermarsi nel centro di Valtournenche, specialmente nella piazzetta che fronteggia la chiesa parrocchiale: i muri degli edifici sono tappezzati di lapidi e targhe commemorative delle famose guide alpine del Cervino, i «montanari» della Valtournenche, veri precursori dell’alpinismo moderno, il più famoso dei quali rimane la guida alpina Luigi Carrel.

Nei pressi del Comune si può ammirare il “Rascard d’Entrèves”, gioiello architettonico del XVII sec.. Nelle vicinanze si trova il moderno centro sportivo polifunzionale con palestra, piscina, sauna e muro attrezzato per l’arrampicata. D’estate, oltre alle innumerevoli passeggiate e alla Via Ferrata del Gorbeillon, si può anche praticare la pesca nella riserva dello sbarramento idroelettrico di Ussin.