Cogne

Cogne

Nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso, del quale è considerata la “capitale”, Cogne sorge in un’ampia conca ai limiti dei prati di Sant’Orso, annoverati tra le più vaste praterie di montagna in Europa, un’enorme ricchezza naturale da anni tutelata e sottratta a ogni manovra indiscreta.

Famosa per l’attività estrattiva delle sue miniere di ferro, Cogne oggi è una meta di villeggiatura tra le più apprezzate, per aver saputo sviluppare un turismo di qualità nel pieno rispetto e nella salvaguardia del suo patrimonio naturale. Destinazione di vacanza, ideale per sportivi, per famiglie e appassionati naturalisti Cogne offre ogni tipo di attività estiva e invernale: dal trekking, all’alpinismo, al free-climbing, all’equitazione e alla mountain bike; in inverno è il regno dello sci di fondo mentre per la discesa sono a disposizione 9 km di piste adatte a sciatori di ogni livello. E non solo, completano l’offerta l’attrezzatissimo Snow Park per bimbi e principianti, percorsi pedonali, sled dog, escursioni in slitte trainate da cavalli oppure per i più dinamici lo sci-alpinismo e l’arrampicata su ghiaccio con le oltre 150 cascate. Cogne vanta un passato ricco di storia, cultura e tradizioni: dai preziosi pizzi al tombolo, che si possono ammirare presso la Cooperativa “Les dentellières”, all’artigianato in legno. Un noto artista di Cogne, Dorino Ouvrier, espone le sue possenti sculture che raccontano incredibili storie di momenti di vita quotidiana presso il Centro espositivo « Atelier d’Arts et Métiers ». Per conoscere a fondo l’architettura tradizionale valdostana vale la pena visitare La Maison Gérard-Dayné dove l’etnografia e il patrimonio della civiltà alpina trovano ampia valorizzazione.

L’antico villaggio dei minatori ospita il Centro visitatori del Parco Nazionale con sistemi multimediali, giochi interattivi e un originale “spazio sensoriale”, che offre ai visitatori la possibilità di apprezzare i profumi della natura e sentire i suoni caratteristici del bosco.